Il Taijiquan: arte marziale e pratica di benessere.

Narra la leggenda che il Taijiquan (o Taichi Chuan, secondo il precedente sistema di traslitterazione) nasce in Cina intorno al XIII Secolo ad opera del monaco taoista Zhang San Feng che, osservando una lotta tra un serpente e un uccello, avrebbe fissato le basi di questa arte marziale. Nel corso dei secoli, questa arte è stata tramandata di generazione in generazione fino ad arrivare ai giorni nostri, affermandosi infine come “meditazione in movimento” grazie alle sue movenze lente e morbide.

Il Taijiquan comunque è una vera e propria arte marziale che, come tutti gli stili di gong fu (kung fu) cosiddetti “interni”, basa la sua efficacia principalmente sullo sfruttamento a spirale del “qi” (chi) ovvero dell’energia che scorre nel nostro corpo come parte dell’energia del tutto che ci circonda, tramite l’applicazione di tecniche quali leve articolari e sbilanciamento dell’avversario.

Ma il Taijiquan, per la costante attenzione posta nella ricerca della flessibilità e della “cedevolezza” del corpo del praticante, è anche un’ottima pratica di benessere psico-fisico, consigliata sia a chi voglia mantenere il proprio fisico elastico e tonico, sia a chi voglia riacquistare la mobilità articolare e l’elasticità spesso pregiudicate da una vita troppo sedentaria o come normale conseguenza di un’età non più verde.  Per queste ragioni, il Taijiquan può essere praticato a qualsiasi età, sotto la guida di un insegnante esperto.

Domenico Alfiero pratica Taijiquan stile Chen e Qi Gong (Chi Kung) da oltre vent’anni. Appassionato di cultura e storia della Cina, con particolare riguardo alle filosofie taoista e confuciana, è in possesso del diploma HSK di terzo livello di conoscenza della lingua cinese rilasciato da Hanban, l’Ufficio Nazionale Cinese per l’insegnamento del cinese agli stranieri.

La sua proposta didattica parte da un corso base di Taijiquan, durante il quale verranno insegnati i fondamenti del Taijiquan (stile Chen) a mani nude, insieme a nozioni di Qi Gong, a cui potranno seguire nel corso degli anni e per gli allievi più esperti corsi e/o stage di Taijiquan con armi (ventaglio, spada), di Tui shou (pratica in coppia), di Qi Gong (Ba Duan Jin, i 5 Animali di Wudang).

Per informazioni:
Domenico Alfiero
mobile 349 1706048
dagobah@libero.it

Movimenti fluidi, delicati ma di grande benessere

In queste sequenze di video si può vedere un esempio di come i movimenti della forma a mani nude possono essere applicati marzialmente a scopo difensivo.